Intervista al Mister

Acds Group, parla Andrea Rubenni: “Obiettivi ambiziosi”

Il mister della società di Torre Angela traccia il quadro generale per la prossima stagione”


Rubenni, acds group
Rubenni, ACDS Group

Una realtà che sta cercando di emergere; un gruppo rinnovato da un giovane coach che vuole arrivare in alto. Mister Andrea Rubenni sta per iniziare un’altra stagione alla guida dell’Acds Group e si confida con Gazzetta Regionale in vista dell’inizio di preparazione: ” Abbiamo iniziato il 28 Agosto e stiamo lavorando su un gruppo già formato: a giorni dovremmo annunciare un terzino e una punta che completeranno la rosa. Sul mercato ci siamo mossi bene, soprattutto a centrocampo e in porta: ho giocato anche io e mi son mosso personalmente sul mercato per portare giocatori che conoscevo. Sono arrivati il portiere Mattogno, un ragazzo di Torre Angela che lo scorso anno ha conquistato la promozione con l’Accademia Calcio Roma; con lui Lam, un centrocampista senegalese che ha ben figurato lo scorso anno in Seconda con il Rebibbia. A loro si unisce l’esperienza dell’ex Palestrina Florio, che in carriera ha addirittura una Coppa Italia d’Eccellenza.” I primi test hanno già dato segnali positivi: ” Abbiamo battuto martedì il Torre Angela di Prima Categoria per 4-1, e, nonostante i carichi ho visto buone cose. Ci aspettano ora Real Tuscolano e Pibe de Oro per poi, molto probabilmente, affrontare il 20 una squadra blasonata come l’Audace Savoia. I nostri obiettivi restano alti visto che il presidente Davide Miscoli e il vice-presidente Stefano La Marca hanno allestito una formazione competitiva che punta a non sfigurare e a essere protagonista.”

Finalmente si riparte!

 

Primo giorno di preparazione per la squadra di patron Miscoli che si appresta a dar vita ad una stagione piena di aspettative. Al servizio di mister Rubenni la società ha messo il giusto mix tra esperienza ed entusiasmo, tra zoccolo duro e acquisti di indiscussa affidabilità. L’obiettivo conclamato, malgrado sia d’obbligo la dovuta e scaramantica cautela, è senza ombra di dubbio il salto di categoria dopo due stagioni ai vertici, nelle quali i dettagli hanno fatto, purtroppo in negativo, la differenza. Proprio l’attenzione ai dettagli, l’impegno, la serietà e l’attaccamento alla maglia non devono e non possono mancare in una stagione che si annuncia lunga, piena d’insidie, entusiasmante, ma soprattutto “storica”: ricorre, infatti, il decimo anno di fondazione di una società che nacque dall’unità di intenti di una confraternita di amici (anche e principalmente fuori dal campo) e che oggi è diventata una realtà calcistica solida e numerosa, capace di far crescere anche giovani promesse del calcio locale. Ora è il momento di tramutare quella dedizione ai colori gialloblu e quel senso di appartenenza nella marcia in più per iniziare subito col piede giusto e trasformare le attese in certezze.

RM

Calciomercato: Estate con i botti

È proprio il caso di dire partenza col botto, anzi coi botti, per il mercato dell’Acds, che mette a segno eccellenti colpi per la prossima stagione, in cui la squadra di mister Rubenni e patron Miscoli vorrà recitare un ruolo da protagonista. Le fila della mediana saranno ingrossate dall’esperienza di Michele Florio, usato sicuro di categoria superiore che darà al centrocampo delle tigri fosforo e sostanza; Lam Baye, classe 91, invece, garantirà, con la sua dinamicità e freschezza, cambi di ritmo e tempi di gioco fondamentali per scardinare le retroguardie avversarie. Davide Mattogno, classe 93, portiere reduce dalla vittoria in prima categoria con l’Accademia calcio Roma, è un elemento giovane, ma di grande affidabilità, chiamato a tirare giù la saracinesca della porta dei ragazzi di Rubenni. Di Giorgio Gianluca, infine, completa il quadro dei nuovi arrivi, dopo una lunga militanza nella storica compagine dei Giardinetti. La finestra del mercato estivo è ancora lunga, e il presidente Miscoli ha ancora tanti colpi in canna per mettere a disposizione di mister Rubenni una fuoriserie potentissima. Compito dell’allenatore sarà dare forma ad una compagine in gran parte rinnovata: di certo, lo stage alla corte del boemo più famoso d’Italia, sarà molto utile…

R.M.

Bei colpi per la compagine di mister Rubenni che nella prossima stagione potrà contare su dei giocatori di qualità

Fonte Gazzetta Regionale.  scritto da Gabriele D’Errico

L’Acds Group guarda già al futuro e dopo aver disputato una buona stagione in Seconda Categoria, si appresta a ripetere un altro campionato in quarta serie regionale con obiettivi più concreti. Nel frattempo, con il calciomercato al via, la squadra di mister Rubenni, ha piazzato due grandi colpi, riuscendo a tesserare il centrocampista classe ’91, Lam Baye, lo scorso anno in forza al Rebibbia, con il quale ha ottenuto la promozione in Prima, e Michele Florio, centrocampista difensivo strappato al Nuovo Salario. In casa Acds Group sono pronti altri acquisti che verranno ufficializzati nel corso delle prossime settimane.

Appuntamento al Torre Angela A Lunedi 3 Luglio ore 21,30

ACDS Group – Colle Oppio

Al termine della gara contro la Polisportiva De Rossi, il tecnico capitolino analizza il match e il percorso dei suoi in questa stagione

Fonte Gazzetta Regionale – Edizione Lazio

Andrea Rubenni, allenatore dell’ACDS Group, ha parlato al termine del match perso in casa della Polisportiva De Rossi per 2-0: “Faccio i complimenti al De Rossi che comunque ha fatto una cavalcata per tutto il campionato. Io alleno da un anno e mezzo, sono il capitano storico dell’ACDS Group e sono subentrato a campionato in corso, prima allenavo la Juniores, e non potevo chiedere di più a questi ragazzi. Il valore dello sport di questa società voleva che comunque giocassimo questa partita fino alla fine e così è stato; purtroppo un po’ la stanchezza, un po’ gli episodi ci hanno condannato. Alla fine, però bisogna dar merito a una squadra che è stata in vetta sin dall’inizio. Noi abbiamo rincorso e ci abbiamo provato, però purtroppo questo è il calcio e sono contento e soprattutto faccio un in bocca al lupo alla De Rossi e a mister Montella, ma voglio ringraziare personalmente il mio presidente che mi ha dato questa opportunità credendo in me, e soprattutto i miei ragazzi, perché hanno fatto una striscia di risultati positivi, siamo arrivati a 78 gol fatti, credo forse il secondo miglior attacco, e penso che oggi chi è venuto qui abbia visto una bella partita. Penso che quando si dice che le partite vengano ‘acchittate’, sicuramente questa non lo è stata e non lo è stata neanche due partite fa contro il Corcolle nella quale abbiamo perso con demerito. Però ripeto alla fine il valore lo detta sempre il campo, quindi dobbiamo migliorare, me compreso”.La formazione di Rubenni per tutta la partita è riuscita a mantenere lo 0-0 fino ai due gol messi a segno dagli avversari nel recupero grazie a Pancaldi e Favetta. Però a proposito degli episodi, l’ACDS ha rivendicato soprattutto nel primo tempo un rigore per un fallo di mano che il direttore di gara non ha concesso: “Sì, però parlando con i ragazzi ho detto ‘scendiamo in campo e divertiamoci’. Poi purtroppo in una partita in cui una squadra si sta giocando tanto, sembra strano, ho giocato per tantissimi anni anche in categorie superiori, purtroppo alla fine gli arbitri un po’ sono portati non a favoreggiare la squadra però a far giocare. Ripeto, loro hanno avuto anche altre occasioni in cui il nostro portiere è stato bravo. Noi ce la siamo giocata, ci mancavano dei ragazzi, però è stata una bellissima partita. Il finale è stato un po’ troppo pesante, ma va bene così”. La stagione si è conclusa con la gara disputata in casa della Polisportiva De Rossi e Rubenni ha commentato il cammino della sua squadra: “Voglio ringraziare lo staff, il mio secondo, il preparatore e tutti i dirigenti che comunque ci fanno sentire, anche se siamo in seconda categoria, una realtà di un altro livello. Su questo ci tengo perché Torre Angela è un quadrante difficile e questo volevo precisarlo, visto che all’andata sono successe delle cose non belle per il calcio. Ma è un quadrante difficile dove oltre a fare calcio cerco di fare l’educatore e di insegnare i valori dello sport e credo che oggi insomma si siano visti”.

 

 

ASD ACDS Group. Presentazione nuove maglie per la stagione 2017-18

In collaborazione con EZ Design e con Onfield Sportswear la società ASD ACDS GROUP è lieta di presentare in anteprima per i suoi 10 anni di attività le nuove maglie per la stagione 2017-18. Sacrificio, passione, attaccamento alla maglia hanno portato questi colori a crescere anno dopo anno. Dal lontano 2007 ad oggi ASD ACDS GROUP è diventata per molti uno stile di vita. Oggi più che mai con Gli Occhi della Tigre e l’ACDS nel cuore