Quarticciolo – ACDS Group – Cronaca della partita

Quarticciolo ACDS Group 0 – 2

Cremolini 46°; Di Bari 65°;

Finalmente si ritorna a giocare e i gialloblu sono ospiti del Quarticciolo, sul campo del quale si presentano con numerose defezioni. La sfida è, fin dalle prime battute, molto confusa e condizionata dai frequenti rimbalzi irregolari del pallone sul campo in terra. Al 12° Mastropietro per Florio che tira dal limite: fuori di poco. Bisogna aspettare altri 15 minuti per annotare un’altra occasione pericolosa delle tigri che colpiscono la traversa con Marcotulli, dopo una deviazione: la palla si spegne sul fondo. Dal corner Florio insacca, ma l’arbitro vede un fallo in area e annulla la marcatura. Alla fine del tempo, però, quando la gara sembrava non doversi schiodare dal più classico degli scialbi 0-0, arriva la zampata della grande squadra: punizione dalla trequarti e Cremolini, di testa, anticipa tutti. 1-0 e squadre al riposo. La ripresa si apre con un brivido per l’Acds, ma Mattogno è bravissimo nella respinta, su una gran sventola dell’avanti di casa. La grande paura scuote la capolista che è molto più attenta nella gestione della gara fino al 65° quando, con una splendida pennellata di Di Bari, raddoppia. I gialloblu non rischiano nulla fino al 90°, minuto in cui il Quarticciolo sfiora il gol della bandiera, colpendo il legno con un colpo di testa. I match dopo una sosta così lunga sono sempre pericolosi, ma le tigri hanno mostrato grande compattezza, ordine e cinismo nel chiudere la gara quando si è presentata l’occasione giusta. Ora, inutile nasconderlo, tutti con la testa al big match di domenica: al Torre Angela arriva il San Cesareo. Se vincere non è una sentenza, poco ci manca. Allora tutti al campo per vivere insieme una domenica storica.

RM